Dimensioni del carattere:
Contrasto:
Layout:
Reimposta:

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Consiglio di Istituto e Giunta Esecutiva

Il Consiglio di Istituto è composto dal Dirigente Scolastico, dai rappresentanti dei genitori, dei docenti e del personale A.T.A..
Viene eletto ogni tre anni allo scopo di elaborare e adottare gli indirizzi generali della scuola, nonché di determinare come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico.

E' l'organo che, all'interno dell'Istituzione scolastica, definisce le linee di indirizzo cui la gestione della scuola deve orientarsi.
Il Consiglio di Istituto delibera:
• i regolamenti d'istituto;
• il programma annuale dell’istituzione scolastica e le linee di indirizzo dello stesso coerentemente con il P.O.F.;
• l’adozione del POF;
• il calendario scolastico;
• i criteri per la programmazione e l'attuazione delle attività parascolastiche, inter - ed extra- scolastiche;
• in merito ai contatti con le altre scuole o istituti per la realizzazione di scambi o di collaborazioni;
• sulla partecipazione dell'Istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
• le forme e le modalità di svolgimento di iniziative assistenziali ( anche con finanziamenti di enti e di privati);
• l'autonomia didattico - organizzativa dell'Istituto;
• l’irrogazione delle sanzioni disciplinari di sua competenza.
Il Consiglio di Istituto inoltre, direttamente o – per alcune materie – su delega, opera:
• deliberando in merito al P.O.F. già deliberato dal Collegio docenti;
• esprimendo, su richiesta del Collegio dei docenti, un parere in ordine alla suddivisione dell'anno scolastico;
• indicando i criteri generali per la formazione delle classi
• esprimendo parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo dell'Istituto;
• designando i membri della Commissione elettorale della scuola;
• deliberando, su proposta del Dirigente scolastico, in ordine all'attrezzatura di spazi e, dove possibile,all'organizzazione dei servizi, per fare fronte alle esigenze connesse con lo svolgimento dello studio o delle attività individuali della religione cattolica, definendo i profili propositivi ed organizzativi per
l'assistenza ai medesimi studenti;
• concordando con i servizi pubblici per l'assistenza socio-sanitaria ai tossicodipendenti, l'istituzione di Centri di Informazione e Consulenza ( C.I.C. ) rivolti agli studenti (art. 87 della legge 26/06/90 n. 162);
• consentendo l'uso delle attrezzature della scuola da parte di altre scuole che ne facciano richiesta per lo svolgimento di attività didattiche, sempre che ciò non pregiudichi le normali attività della scuola;
• consentendo l'uso degli edifici delle attrezzature scolastiche fuori orario di servizio scolastico, per attività che realizzino la funzione della scuola come centro di promozione culturale, sociale e civica.
Il Consiglio di Istituto dura in carica per tre anni scolastici, solo la rappresentanza studentesca viene rinnovata annualmente.

 

La Giunta Esecutiva è un gruppo di lavoro individuato all'interno del Consiglio d'Istituto: ha il compito di predisporre la relazione sul Programma Annuale, proponendolo in seguito per l'approvazione e curando eventuali modifiche che si rendessero necessarie in corso d'opera.
Avendo il DPR 275/99, recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, abrogato i commi 9, 10, 11 dell'art. 5 del D.Lgs 297/94, la giunta esecutiva non ha più competenze in materia di provvedimenti disciplinari a carico degli alunni.

Stampa